Sei in:Home page> News > No di Ascom Parma ai nuovi limiti introdotti dal Commissario Ciclosi

No di Ascom Parma ai nuovi limiti introdotti dal Commissario Ciclosi

23/03/2012homestampa

Decisa presa di posizione congiunta di Ascom e Confesercenti contro le nuove Ordinanze. Solo provvedimenti restrittivi, senza il coinvolgimento degli operatori e Associazioni


Dopo la sospensione del TAR di Parma di ben due ordinanze emanate dal Commissario Prefettizio Ciclosi ci saremmo aspettati un maggior coinvolgimento degli operatori e delle nostre Associazioni. Purtroppo la nostra volontà collaborativa non è stata presa in considerazione e, ancora una volta, per  risolvere le annose problematiche che affliggono le attività coinvolte nella  Movida, sono stati adottati  solo provvedimenti restrittivi per le imprese, quali la limitazione degli orari, senza prendere in considerazione gli interventi più volte richiesti dalle stesse al Comune quali ad esempio il controllo sul territorio, la dotazione di bagni pubblici, la pulizia ecc… Inoltre  si pongono a carico esclusivamente delle imprese del settore oneri e responsabilità, come ad esempio  i “limitatori di suono”, quando è noto  invece che l’inquinamento acustico deriva prevalentemente dall’affollamento della strada.

La scelta poi dell’ordinanza urgente appare assolutamente sproporzionata alle reali problematiche e comunque ribadiamo che sarebbe stato auspicabile una preventiva consultazione delle Associazioni.


condividi via email condividi via email

23/03/2012homestampa

Fotogallery

sede ascom orizzontale

© 2009 SEACOM S.r.l. - Tutti i diritti sono riservati - SEACOM S.r.l. societá unipersonale - Societá soggetta alla direzione e coordinamento di Ascom Confcommercio Parma
Sede legale: Via Abbeveratoia 63/a - 43126 Parma (Pr) -Iscr. Reg. Imprese, P.IVA e C.F. 00968280347 - Capitale sociale 1.300.000 i.v. - REA PR n. 157428

privacy policy | credits