Sei in:Home page> News > Dal Giappone per il Festival Verdi. E per scoprire il territorio di Parma e provincia

Dal Giappone per il Festival Verdi. E per scoprire il territorio di Parma e provincia

12/10/2012homestampa

«Sono ormai tanti anni che torniamo a Parma alla scoperta di Verdi. Adoriamo il Maestro e la sua musica, per cui la città e i luoghi verdiani»


Il Festival Verdi entra nel vivo e i gruppi stranieri, diventati ormai costanti frequentatori del Festival Verdiano,  continuano a fare tappa nel nostro territorio.

Tra loro ci sono anche alcuni componenti dell’Associazione Verdiana di Tokyo, la società che unisce stimatori e appassionati di musica lirica anche organizzando viaggi alla scoperta dei territori e dei Teatri d’Italia. Il viaggio di quest’anno è coordinato da Sakura Shiga, che ci ha raccontato la propria esperienza a Parma.

 

«Sono ormai tanti anni che torniamo a Parma alla scoperta di Verdi – è il commento di Sakura Shiga - Adoriamo il Maestro e la sua musica, per cui la città e i luoghi verdiani, come Busseto, sono diventati per noi una sorta di vero e proprio pellegrinaggio. Ci colpisce ogni volta la generosità e lo spirito di accoglienza che vi contraddistingue, ricordiamo con particolare affetto le celebrazioni del compleanno verdiano del 2011 in cui anche la nostra Associazione fu citata tra i presenti e fu per noi un grande onore. Ci spiace aver perso la ricorrenza di quest’anno, ma guardiamo già con entusiasmo alle celebrazioni del Bicentenario che non vogliamo assolutamente mancare».

«L’attività della nostra associazione – prosegue Shiga - si concentra principalmente nell’organizzazione di viaggi in Italia sulle orme della tradizione lirica ed in particolare del nostro amatissimo Verdi. Inoltre mandiamo spesso giovani cantanti giapponesi a studiare in Italia e proprio in questi giorni una nostra soprano si trova qui al conservatorio di Parma. Il mese prossimo a Tokyo interpreterà Gilda nel “Rigoletto”, per la nostra Associazione».

 

In sosta a Parma dal 11 al 15 ottobre, il gruppo, oltre ad assistere al “Il Rigoletto” di venerdì 12 ottobre e alla “Battaglia di Legnano” del 13 ottobre, visiterà Parma i territori della provincia accompagnandoli con degustazioni di Prosciutto, Culatello e Parmigiano.

 

Ma il gruppo dell'Associazione Verdiana di Tokyo, non è l'unica comitiva proveniente dal Giappone in visita a Parma per il Festival Verdi. La settimana scorsa un altro tour operator proveniente dal Sol Levante ha fatto tappa sul nostro territorio, in visita ai luoghi verdiani. E altri se ne attendono nei prossimi giorni.

 

Ancora una volta il richiamo del Maestro nel mondo si dimostra l’occasione unica per portare a Parma turisti in grado di generare un significativo indotto economico garantito dalla permanenza dei gruppi per più giorni. Stranieri in città che arrivano dal mondo per vedere il festival, ma anche il territorio, significa infatti ricavi per le strutture alberghiere, vendite per i negozi, indotto per musei, guide, per l’intera rete commerciale. Ecco perche Verdi non è solo cultura, ma anche economia. Grazie all’accoglienza e alle opportunità che offre il territorio, il turista, una volta rientrato a casa, instaurerà poi quel tradizionale meccanismo del passaparola oggi fondamentale per poter portare sempre più turisti a  Parma, anche in altri periodi dell’anno.

 

 

 


condividi via email condividi via email

12/10/2012homestampa

Fotogallery

giapponesi 1.1
giapponesi 1
Giapponesi 2.2
giapponesi 2

© 2009 SEACOM S.r.l. - Tutti i diritti sono riservati - SEACOM S.r.l. societá unipersonale - Societá soggetta alla direzione e coordinamento di Ascom Confcommercio Parma
Sede legale: Via Abbeveratoia 63/a - 43126 Parma (Pr) -Iscr. Reg. Imprese, P.IVA e C.F. 00968280347 - Capitale sociale 1.300.000 i.v. - REA PR n. 157428

privacy policy | credits