Sei in:Home page> News > Opportunità per le imprese: i Bandi in scadenza di Camera di Commercio, Provincia e Inail

Opportunità per le imprese: i Bandi in scadenza di Camera di Commercio, Provincia e Inail

23/01/2013homestampa

Pubblichiamo di seguito quattro nuovi bandi dedicati all'impresa: Valorizzazione Capitale Umano, Premio Innovazione d'Impresa, Internazionalizzazione e Contributi Inail


CAMERA DI COMMERCIO

Bando per la valorizzazione del capitale umano in azienda:  domande dal 13 febbraio

La Camera di commercio stanzia 100 mila euro a fondo perduto per le piccole e micro imprese di Parma e provincia che assumeranno o stabilizzeranno lavoratori o favoriranno l'inserimento professionale.

Le azioni finanziabili dovranno essere intraprese nel periodo compreso tra il 13 febbraio e il 15 giugno 2013, mentre le domande di contributo dovranno essere presentate alla Camera di commercio di Parma dalle ore 9,00 del 13 febbraio alle ore 12,00 del 30 aprile 2013.

 

La Camera di commercio istituisce il "Premio per l'innovazione d'impresa"

Dal 1 febbraio al 1 marzo 2013 le imprese possono presentare la domanda di partecipazione al primo Bando per l'assegnazione del "Premio innovazione d'impresa".

La finalità è quella di stimolare la propensione delle imprese verso interventi aziendali tecnologicamente innovativi, intesi come il produrre e sfruttare con successo le novità, lo strumento adottato è quello di un Premio con alto valore simbolico, quale riconoscimento dei migliori esempi di fare innovazione del territorio.

Possono partecipare le imprese attive, di qualsiasi settore, che negli ultimi due anni abbiano effettuato interventi innovativi; le imprese non devono occupare più di 100 addetti, con la sola eccezione delle imprese cooperative, per le quali il limite dimensionale è fissato in 250 addetti.

Verranno assegnati 10 premi del valore di 5.000,00 euro ciascuno, rispettivamente a: 2 imprese del settore agricolo, 2 del settore manifatturiero, 2 del settore artigiano, 2 del settore servizi/commercio/turismo (costituite in forma individuale o societaria o consortile) e 2 cooperative, che si saranno situate rispettivamente ai primi 2 posti di 5 graduatorie di "settore".

 

PROVINCIA DI PARMA

BANDO A FAVORE DELL’ INTERNAZIONALIZZAZIONE – PROGETTO ESP V

 

Il Progetto ESP – Export Service Parma – promosso dalla Provincia di Parma è finalizzato a sostenere ed incentivare le strategie d’ internazionalizzazione di piccole e medie imprese interessate ad avviare o consolidare la propria presenza sui mercati esteri.

Il progetto prevede il coinvolgimento di 10 Piccole Medie Imprese, che potranno accedere ai servizi di accompagnamento finanziati dal progetto, durante i quali dare sviluppo e attuazione dell’ idea di internazionalizzazione presentata.

 

Tipo di sostegno previsto:

  • una consulenza gratuita di 60 ore da parte di una figura specializzata
  • la partecipazione ai seminari finalizzati a fornire un “pacchetto” che disamini le principali problematiche legate ai processi d’internazionalizzazione dell’impresa oltre che a favorire nei partecipanti lo sviluppo di accordi e reti d’impresa.

Soggetti beneficiari:

  • Possono presentare domanda le micro e piccole imprese aventi sede legale e operativa a Parma, con un numero di addetti fino a 50 e un limite di fatturato inferiore ai 10 milioni di Euro
  • Potranno essere considerate ammissibili domande presentate da Consorzi di imprese

Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 12,00 del 28 febbraio 2013.

Sarà data priorità alle candidature di imprese che posseggono almeno due dei seguenti parametri oggettivi di classificazione:

  • numero addetti: minimo 3
  • fatturato: minimo 250.000,00 Euro
  • percentuale di export sul fatturato: massimo 50%     

 

INAIL

RIDUZIONE CONTRIBUTI INAIL

L’INAIL premia con uno “sconto” denominato “oscillazione per prevenzione”, le aziende, operative da almeno un biennio, che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche e integrazioni).

A cosa serve
L’ “oscillazione per prevenzione” riduce il tasso di premio applicabile all’azienda, determinando un risparmio sul premio dovuto all’INAIL.

In base al decreto ministeriale 3 dicembre 2010, che ha riscritto il testo dell'articolo 24 del D.M. 12.12.2000, la riduzione di tasso è riconosciuta in misura fissa, in relazione al numero dei lavoratori-anno del periodo, come segue:

lavoratori-anno          riduzione

fino a 10                         30%
da 11 a 50                      23%
da 51 a 100                    18%
da 101 a 200                  15%
da 201 a 500                  12%
oltre 500                          7%

Chi può beneficiarne
Su domanda, tutte le Aziende in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva ed assicurativa ed in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro (pre-requisiti).
In aggiunta, è necessario che l’azienda abbia effettuato, nell’anno precedente a quello in cui chiede la riduzione, interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro.


Come ottenere la riduzione
L’Azienda deve presentare o spedire all’INAIL, entro il 28 febbraio (29 febbraio in caso di anno bisestile) dell’anno per il quale la riduzione è richiesta, una domanda su apposito modello predisposto dall’INAIL.


Valutazione e decisione
L’INAIL, entro i 120 giorni successivi al ricevimento della domanda, comunica all’azienda, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, il provvedimento adottato adeguatamente motivato

Applicazione della riduzione
La riduzione riconosciuta dall'INAIL opera solo per l'anno nel quale è stata presentata la domanda ed è applicata dall’azienda stessa, in sede di regolazione del premio assicurativo dovuto per lo stesso anno.

Esempio
La richiesta di riduzione per l’anno 2010 può essere presentata da un’azienda che abbia iniziato la propria attività entro il 1° gennaio 2008. Gli interventi di miglioramento devono essere stati effettuati nell’anno 2009.
La riduzione riconosciuta opera sul tasso di premio del 2010 ed è applicata dall’azienda in sede di regolazione del premio 2010 (autoliquidazione 2011).

Requisiti
Per quanto riguarda la regolarità in materia di prevenzione infortuni ed igiene del lavoro, il requisito s'intende realizzato qualora siano osservate tutte le disposizioni obbligatorie con riferimento alla situazione presente alla data del 31 Dicembre dell'anno precedente quello cui si riferisce la domanda.

L'oscillazione per prevenzione (art. 24 M.A.T.), inoltre, rientra tra i "benefici normativi e contributivi" previsti dal D.M. 24 Ottobre 2007.  Pertanto, per fruire della riduzione, è necessario che, al momento della concessione del beneficio, i datori di lavoro siano in possesso dei seguenti  requisiti: 

  • applicazione integrale della parte economica e normativa degli accordi e dei contratti collettivi nazionali e regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti, stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, nonché degli altri obblighi di legge;  
  • inesistenza, a carico del datore di lavoro o del dirigente responsabile, di provvedimenti, amministrativi o giurisdizionali, definitivi in ordine alla commissione delle violazioni, in materia di tutela delle condizioni di lavoro, di cui all'allegato A del Decreto Ministeriale 24 ottobre 2007 o il decorso del periodo indicato dallo stesso allegato per ciascun illecito (cd. "cause ostative"); 
  • il possesso della regolarità contributiva nei confronti di INAIL e INPS e, per il settore edile, anche delle Casse Edili.

Per ulteriori informazioni potete rivolgervi a: CAT ASCOM CONFCOMMERCIO – Via Abbeveratoia, 63/a (secondo piano) 0521/298871; spaggiari@ascom.pr.it

 


condividi via email condividi via email

23/01/2013homestampa

© 2009 SEACOM S.r.l. - Tutti i diritti sono riservati - SEACOM S.r.l. societá unipersonale - Societá soggetta alla direzione e coordinamento di Ascom Confcommercio Parma
Sede legale: Via Abbeveratoia 63/a - 43126 Parma (Pr) -Iscr. Reg. Imprese, P.IVA e C.F. 00968280347 - Capitale sociale 1.300.000 i.v. - REA PR n. 157428

privacy policy | credits