Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

"A più tardi": il libro di Maria Mazzali presentato all’APE Parma Museo

24/05/2019

Foto gruppo presentazione libro Mazzali Terziario Donna 23-5-19

Si è svolto nella moderna location dell’APE Parma Museo l’evento di presentazione del libro “A più tardi” di Maria Mazzali, psichiatra e autrice, realizzato con il contributo del Gruppo Terziario Donna di Ascom Parma e moderato da Francesca Strozzi, giornalista 12 TV Parma. Un romanzo quello di Mazzali che affronta temi estremamente attuali come amore, invidia, violenza di genere, solitudine, indipendenza, morte e bellezza in modo innovativo e offrendo numerosi spunti e riflessioni.

A più tardi parla della Terza Donna, non passiva come quella prima del ‘68 e non aggressiva come quella del post ‘68 – ha commentato Mazzali - La Terza Donna è una donna integrata tra la propria parte maschile e femminile. Non combatte gli uomini ma li ama e ne pretende il rispetto in un continuo dialogo evolutivo di entrambi i generi”.

L’incontro, durante il quale cittadini e appassionati di letteratura hanno potuto ascoltare alcuni brani del libro recitati dalla voce cantante di Mascia Foschi,è stato introdotto dagli interventi di Ilaria Bertinelli e Chiara Melegari, rispettivamente Presidente e Vice Presidente Terziario Donna Parma.

“Il Gruppo Terziario Donna di Ascom Parma ha voluto dare il proprio contributo a questo evento perché da sempre riconosce e lavora per promuovere l’importante ruolo della cultura all’interno della società - ha affermato Bertinelli – Il romanzo, oltre a veicolare un prezioso messaggio sul tema dell’evoluzione della donna, parla anche di valori come intelligenza emotiva e sensibilità che sono propri del mondo femminile e in cui ci identifichiamo molto. Sono infatti gli stessi valori che abbiamo declinato nel progetto “Mi prendo cura di te”, nato come impegno a svolgere le nostre attività di impresa con particolare attenzione al miglioramento del servizio verso collaboratori e fornitori, ma soprattutto clienti”.

“Lavoro da tanti anni con Maria Mazzali e ne conosco il valore culturale – ha aggiunto Melegari - Penso che poterla ascoltare ci dia l’opportunità di usufruire in modo semplificato e diretto di materiale innovativo e rivoluzionario che diversamente non arriverebbe sulle nostre tavole, ma resterebbe relegato negli ambienti specialistici oltre che un’occasione per tutte le donne di ritrovarsi nell’archetipo femminile di Valentina, la protagonista”.