Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Lettera del presidente Dall'Aglio al sindaco di Parma Pizzarotti

13/06/2020

vittorio

Egregio Signor Federico Pizzarotti

Sindaco Comune di Parma

p.c. Gazzetta di Parma

 

Gentilissimo,

Ho letto con attenzione e con sincero compiacimento il Suo intervento sulla Gazzetta di Parma di venerdì 12 giugno 2020, in cui in maniera assolutamente chiara definisce una serie di concetti su cui la nostra Associazione non può che essere concorde. 

Quello che lei scrive, la nostra Associazione lo sostiene sia a livello locale che regionale che nazionale da oltre vent’anni. Fa particolarmente piacere che il primo cittadino condivida l’importanza fondamentale del piccolo commercio per i nostri centri storici, dando valore a una categoria che per molti anni è stata considerata come sorpassata in una visione politica, giustamente da Lei ricordata, che ha privilegiato come elemento di innovazione e di positività le grandi superfici commerciali e gli attrattori posizionati fuori dai centri storici, creando una concorrenza assolutamente sleale nei confronti di tutti gli imprenditori che avevano e hanno la loro attività a servizio dei cittadini delle nostre città.

Purtroppo, si è dovuta aspettare una calamità come quella del Covid-19 per riscoprire l’importanza dei negozi di vicinato e delle piccole imprese familiari. Il problema da Lei evidenziato del caro affitti è sicuramente uno dei problemi centrali per la sopravvivenza delle nostre attività ed è auspicabile che alle Amministrazioni Comunali venga dato un più ampio mandato di intervento per affrontare e risolvere questo problema come altri problemi legati allo sviluppo commerciale.

Da parte nostra, proprio sul problema dei negozi sfitti, abbiamo predisposto un progetto che nella sua semplicità poteva essere realizzato in tempi brevissimi e che è stato assolutamente condiviso e appoggiato dalla Sua Amministrazione, ma che è fermo ormai da anni proprio per problemi di natura burocratica difficilmente comprensibili. 

I tempi per intervenire in modo utile a salvare centinaia di aziende, solo nella nostra città, sono ormai limitati. È chiaro che in questo momento le nostre aziende, come da Lei affermato, necessitano di una forte iniezione di liquidità e di disponibilità ad accedere al credito, ma al contempo è necessario velocizzare insieme anche a tutte le altre associazioni imprenditoriali del territorio e alla Sua Amministrazione un progetto, che già si sta concordando con l’Assessore Casa, di rilancio dell’attrattività della nostra rete commerciale. Questo progetto deve assolutamente raggiungere il suo obiettivo e non venire, come successo in altre situazioni, in alcun modo bloccato dalle pastoie della burocrazia.

Concludo ringraziandola ancora per i contenuti del Suo intervento che prendo come ulteriore stimolo per realizzare insieme azioni a favore di quella grande ricchezza economica e sociale che è il piccolo commercio.

 

Il Presidente Ascom Parma

Vittorio Dall’Aglio