analytics

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Ti trovi in: Home > COMUNICATI STAMPA > NOTA DEL PRESIDENTE DALL'AGLIO SULLE PROTESTE DEI COMMERCIANTI DI PIAZZALE PICELLI CONTRO MANIFESTAZIONI NO-VAX

NOTA DEL PRESIDENTE DALL'AGLIO SULLE PROTESTE DEI COMMERCIANTI DI PIAZZALE PICELLI CONTRO MANIFESTAZIONI NO-VAX

11/11/2021

vittorio

“Manifestare per le proprie idee è sacrosanto, ma va fatto nel rispetto della libertà di tutti. Dopo un anno e mezzo di pandemia, che ha provocato perdite umane gravissime e colpito profondamente centinaia di migliaia di imprese del terziario, il Covid è al momento ancora sotto controllo e l’economia ha finalmente iniziato a dare qualche segnale di ripresa. In questo contesto quindi è necessario fare qualsiasi  sforzo per permettere alle imprese di lavorare. Crediamo  che i troppi  sabati consecutivi di cortei “no green pass” che a Parma, come in tante altre città d’Italia bloccano la vita del centro, non vadano in questa direzione.

Per questo grazie all’intervento di Confcommercio Nazionale sono allo studio una serie di provvedimenti che possano venire incontro anche alle esigenze e alle richieste dei commercianti: i punti chiave di un’eventuale circolare, e comunque delle decisioni che i prefetti prenderanno nelle prossime ore, sono legate al divieto di manifestare vicino a obiettivi sensibili e sedi istituzionali, nei centri storici, nelle zone dedicate allo shopping, in particolare nel periodo natalizio, in aree a forte richiamo turistico e anche in determinati orari della giornata.

Manifestare per le proprie idee è giusto ma è altrettanto evidente che il prezzo di queste proteste non lo possono pagare le attività del commercio, dei servizi e del turismo che più di tutte hanno pagato un prezzo durissimo alla crisi sanitaria.”

Vittorio Dall’Aglio Presidente Ascom Parma